WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!

Tanzania 2010

Questo nostro nuovo viaggio in Tanzania ha superato di gran lunga tutte le nostre aspettative. Anche se alla fine non siamo riusciti a raccogliere personalmente molti minerali, ci siamo arricchiti di conoscenze, abbiamo gettato delle buone basi e abbiamo comunque acquisito pregevoli campioni da collezione.

Le zone da noi visitate sono due, molti chilometri le separano una dall’altra, ma in qualche modo le stesse sono legate da mineralizzazioni molto simili.

Da un punto di vista prettamente geologico siamo sulla linea della rift valley  e di altre faglie secondarie a principale andamento Nord-Sud  che hanno portato in tutta la Tanzania (e non solo) numerose e significative mineralizzazioni di gemme (la più famosa è quella pegmatitica delle miniere di tanzanite di Merelani legata alla faglia di Lalatema).

E' interessante notare, se si osserva una cartina della Tanzania, anche l'allineamento dei suoi laghi  che "seguono" per l'appunto l'andamento delle maggiori linee di faglia.

Abbiamo cercato di esplorare queste due zone proprio per le peculiarità legate appunto allo "sciame" di faglie minori, che hanno portato, in special modo in queste aree, delle interessanti mineralizzazioni alcune delle quali già sfruttate a livello minerario per l'estrazione delle gemme ma non mineralogico per l'estrazione di campioni da collezione.

Contatta il Webmaster